Blog

Disturbi del sonno e rischio cardiovascolare

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Esistono diverse forme di disturbi ventilatori  del sonno. La roncopatia cronica patologica, ovvero il russamento, è sicuramente il disturbo più comune. Secondo l’Associazione Italiana Pneumologi ospedalieri sono circa 1.600.000 i “russatori” italiani.  Nei casi più gravi si parla invece di apnee o ipopnee, patologie ostruttive che colpiscono circa il 2-4% della popolazione tra i 30 e i 60 anni. 

Apnea: interruzione completa del flusso respiratorio per almeno 10 secondi

Ipopnea:  riduzione del flusso respiratorio di almeno il 50% per almeno 10 secondi

Tutte queste condizioni sono dovute a diversi fattori tra cui  alterazioni anatomiche innate (allungamento del viso), ipertrofia adenotonsillare, fumo di sigaretta, abuso di alcol e familiarità. Tuttavia si ritiene che l’aumento dell’obesità sia una dei fattori di rischio più importanti, per via dell’accumulo di tessuto grasso attorno al collo che causa una costrizione delle vie aeree superiori.

Russare può causare danni seri alle arterie, in particolare alle carotidi, le arterie che salgono lungo il collo e portano la gran parte del sangue che serve al cervello. Uno studio condotto all’Henry Ford Hospital di Detroit, specializzato nei disturbi del sonno, su individui tra i 18 e i 50 anni affetti da roncopatia cronica ha evidenziato un aumento dello spessore delle pareti proprio delle carotidi nei soggetti il cui sonno è accompagnato da rumore rauco, tipico del russare. Il danno sembra essere dovuto a dei piccoli traumi dovuti alla vibrazione prodotta dalla respirazione rumorosa e al conseguente processo infiammatorio, responsabile poi dell’ispessimento del vaso. Nei soggetti che invece soffrono di processi ostruttivi il meccanismo è un po’ diverso. In questo caso il danno è dovuto all’apnea, poichè l’interruzione del flusso respiratorio causa delle variazioni importanti di pressione che provocano un sovraccarico cardiaco. Oltretutto durante l’apnea si va in contro ad ipossia dovuta alla netta diminuzione della concentrazione di O2. In questi casi è solo il brusco risveglio, dovuto alla conseguente sofferenza dei tessuti, che permette di riprendere un’adeguata respirazione. Questi processi si verificano ciclicamente durante la notte. Tutto ciò fa sì che chi soffre di questi disturbi non riposi bene la notte, si svegli già stanco e abbia serie difficoltà ad affrontare la giornata lavorativa, entrando in un circolo vizioso che causa un doppio danno al soggetto: organico e psicologico. 

Si capisce quindi  il perché questi disturbi vanno annoverati tra i più importanti fattori di rischio cardiovascolare. Non bisogna trascurare il problema, rivolgersi al proprio medico, richiedere una consulenza specialistica di uno Pneumologo, e cercare di trovare insieme una soluzione per permettere un sano riposo( per la gioia anche dei propri partner).

 

Matteo Cavallo
Author: Matteo CavalloEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Informazioni sull'autore
Studente di Medicina dell’Università di Catania. Dopo il diploma, conseguito presso il Liceo Scientifico di Modica, realizza il suo sogno di poter intraprendere gli studi medici. Durante il percorso accademico capisce l’importanza di una formazione che miri anche alla Prevenzione al fine di avere una visione sempre più completa delle varie patologie. Notando la mancanza di un insegnamento specifico nel percorso accademico sul tema della Nutrizione, che si sposa perfettamente con la Prevenzione, ha approfondito singolarmente questo importante aspetto. Appassionato di Cardiologia fin dal primo anno, è interno presso il reparto di Cardiologia dell’Ospedale Ferrarotto di Catania da Ottobre 2016.
Articoli dell'autore

e-max.it: your social media marketing partner

Progetto ideato da

Sei uno specialista?

Sei uno specialista? Gestisci una palestra e offri servizi di cardio fitness? Sei il titolare di una farmacia? Entra a far parte del nostro network e inizia subito a offrire la tua consulenza e i tuoi servizi.  

Iscriviti

©2019 Proteggi il Tuo Cuore. All Rights Reserved. P.I. 01128130869 - Credits
Cuore sempre in forma? Scopri come ricevere consigli utili per il benessere e la salute del tuo cuore.  Leggi tutto
Toggle Bar

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.